image_pdfimage_print

25 Aprile: Ricordare per sentirsi coinvolti

25 Aprile: Un’eredità che noi educatori dobbiamo saper e dover raccogliere per contribuire “oggi” a formare coscienze libere, cittadini partecipi e responsabili, costruttori del bene comune.
Vangelo e Costituzione le nostre bussole per un impegno da cristiani nella città dell’uomo, volto ad affermare sempre e comunque il valore della vita, la dignità di ogni essere umano, i diritti fondamentali della persona, i princìpi della democrazia.