Contattaci

Preferiti

Aggiungi questo Portale tra i preferiti del tuo Browser





Musica "Una Storia da Raccontare"

UNA STORIA DA RACCONTARE

Pena di morte, cittadinanza attiva, guerra, sogni e utopie di pace, libertà. Sono queste alcune delle tematiche presenti in uno dei più bei album dello storico gruppo italiano dei Nomadi, uscito nel 1998: "Una Storia da Raccontare".
È un lavoro ricco di significati e spunti di riflessione che destano, sia con la musica che con la parole, l'attenzione di chi ascolta. Un album che sa toccare le corde emotive dell'ascoltatore e che allo stesso tempo lo richiama ad una attenta analisi critica su alcuni dei maggiori problemi che affliggono il mondo in cui viviamo.
L'impegno civile è il leit motif che attraversa tutta l'opera dei Nomadi a partire dal brano di apertura, che prende lo stesso nome del disco, in cui si racconta la storia di un uomo condannato ad una "morte amara, un omicidio legalizzato, un'ingiustizia chiamata legge" da parte di "un boia di nero mascherato", passando poi ad "Anni di Frontiera" che vuole essere un'esortazione all'attivismo sociale per la costruzione di un domani migliore, per finire con "32° Parallelo" brano che tratta l'annoso dramma della gente israelo-palestinese costretta a subire gli effetti di morte e distruzione di una guerra voluta dai potenti a scapito di una popolazione che lì, da sempre, ha radicato la sua esistenza.
Accanto a questi pezzi, carichi di una notevole poetica rivoluzionaria sia testuale che musicale, non mancano brani con una forte potenza emotiva come "Ti Lascio una Parola (Goodbye)" dedicata a tutti coloro che in questo mondo hanno lasciato grandi esempi di Libertà da seguire. E poi "Mediterraneo": un affresco di immagini, luoghi, colori, suoni, ritmi e odori sulla meravigliosa storia di una terra che, più delle altre, ha ereditato, da un altro tipo di globalizzazione e migrazione, un immenso e affascinante patrimonio culturale.
I ritmi sono melodici con una prevalenza di elementi acustici, affidati alla chitarra di Cico Falzone e alle tastiere di Beppe Carletti, che - insieme alla batteria di Daniele Campani - si rifanno ad uno dei migliori stili del pop italiano.
Libertà, pace, giustizia sono valori che non possono cadere nel pozzo della disillusione, ma devono appartenere al sogno di ogni persona affinché - attraverso l'impegno sociale, civile e politico - possano trasformarsi da utopia in realtà: è questo il sogno più grande dell'uomo.




(Matteo Scirè)


Una Storia da Raccontare
Genere: Pop italiano
Autore: Nomadi
N° tracce: 10
Durata: 46.03 min.
Data uscita: 01/01/1998
Casa discografica: CGD East West Italy


Immagine:nomadi_una_storia_da_raccontare.jpg
Scritto giovedì 20 Febbraio 2014, modificato mercoledì 5 Ottobre 2005