CHI SIAMO

image_pdfimage_print

Movimento di Impegno Educativo di Azione Cattolica

 

LE RAGIONI

 

  • Investire in educazione per affrontare in chiave progettuale i gravi problemi della realtà attuale e dare risposta alle grandi aspettative di giustizia, di pace, di solidarietà che, pur tra tante contraddizioni, emergono come segni del nostro presente.
  • Sviluppare intenzionalità e responsabilità educative negli adulti.
  • Sostenere l’opera educativa della società civile e della comunità cristiana attraverso “luoghi” di compagnia, consapevolezza, competenza.
  • Portare l’educazione nel cuore delle trasformazioni, mediante un progetto educativo globale e una proposta organica.
  • Riscoprire la centralità della persona ed un genere di vita basato su autentiche relazioni di comunità e sul dialogo tra le generazioni, con un solido ancoraggio ai valori evangelici.

GLI OBIETTIVI

 

  • Riportare nella Chiesa e nella società la centralità dell’opera educativa.
  • Formare coscienze educanti sostenute da profonde motivazioni etiche ed evangeliche.
  • Favorire un’ esperienza di fede adulta, in grado di restituire alla vita il senso plenario e di accogliere pienamente Dio e i fratelli.
  • Offrire occasioni e modalità di studio e di confronto per ricercare il filo di un organico e unitario progetto educativo ed un comune orientamento tra gli educatori.
  • Aiutare a progettare percorsi ed itinerari educativi mirati alla scoperta del “volto” dell’altro (Lévinas) e alla sua valorizzazione.
  • Operare “insieme” una lettura sapienziale della realtà per cogliervi i germi di novità, di speranza e per disegnare un futuro più rispondente all’autentica vocazione dell’uomo e alla sua dignità.
  • Facilitare il dialogo tra le generazioni.

I DESTINATARI

 

Il MIEAC si rivolge a quanti, a vario titolo, sono coinvolti nel processo educativo: genitori, insegnanti, catechisti, operatori nel sociale, animatori del tempo libero, volontari, specialisti… e intendono impegnarsi per offrire un servizio specifico nel campo educativo.

Nella babele della comunicazione sono necessarie dinamiche relazionali positive, reti tra identità differenti, perché la diversità venga assunta come ricchezza e non come rischio.

In tale prospettiva, il M.I.E.A.C. intende promuovere e facilitare il dialogo e la cooperazione tra gli educatori, le varie agenzie educative, le generazioni, perché attraverso una condivisa solidarietà, ciascuna di queste realtà possa sottrarsi al rischio dell’isolamento improduttivo e dell’irrilevanza.

RESPONSABILI NAZIONALI

Presidente
Gaetano pugliese

Vice Presidente
Tina del Monaco

Assistente
Don Michele Pace

Segretaria
Provvidenza Caccioppo

Responsabile
formazione

Vincenzo Guida

Responsabile settore scuola
Anna Bosco

 

REDAZIONE PROPOSTA EDUCATIVA

Direttore responsabile
“Proposta Educativa”

Franco Venturella

Responsabile editoriale
Nunzio Bruno

 

SITO WEB

Web content
Vincenzo Lumia