In Ascolto Della Parola

Riflessioni sul Vangelo della domenica, a cura di don Giuseppe Licciardi

image_pdfimage_print

Le mie parole non passeranno

«Il cielo e la terra passeranno, ma le mie parole non passeranno». Queste parole non devono spingerci a cercare con paura il giorno e l’ora, come fanno tanti falsi profeti. Essi tentano di fare proseliti attraverso la paura e offrendo una falsa sicurezza: nessuno conosce il giorno e l’ora, se non il Padre che è nei cieli, il quale ci insegna a cercare e fare la sua volontà, affidandoci alla parola di Gesù.

Che io veda

«Rabbunì, che io veda di nuovo!». Tornare a vedere di nuovo, e non come prima. Ricominciare a vedere, a vedere le cose, la vita e se stesso con la nuova capacità di vedere che Gesù gli da.