Generazioni al verde

L’educazione tra etica, speranze ed economia. Materiali, approfondimenti, esperienze…

image_pdfimage_print

Social media e imbecilli

Eco: “I social permettono alle persone di restare in contatto tra loro, ma danno anche diritto di parola a legioni di imbecilli che prima parlavano al bar dopo un bicchiere di vino e ora hanno lo stesso diritto di parola dei Premi Nobel”. La questione si lega al tema della mancanza del filtraggio che per Eco ha una valenza educativa fondamentale: “Il grande problema della scuola oggi è insegnare ai ragazzi come filtrare le informazioni da internet. Anche i professori sono neofiti di fronte a questo strumento”.

Cyberbullismo

(Matteo Scirè) Primo sì del Parlamento al disegno di legge sul cyberbullismo. Ieri sera (20 giugno 2015)  l’Aula del Senato ha approvato a larga maggioranza un testo che introduce misure di contrasto ai casi di bullismo, consumato attraverso l’utilizzo delle nuove tecnologie,  e di tutela delle vittime. In particolare il provvedimento prevede una tutela rafforzata […]

Come educare…

I maschi calzano snikers colorate o fluorescenti, si calano a guscio sulle teste rasate ai lati i cappucci delle felpe sportive o gli inseparabili cappellini con visiera, indossano immancabili jeans ultra slim che lasciano scoperte le caviglie. Le femmine ostentano unghie curatissime, multicolor e decorate a motivi floreali, con le quali riescono pure a saettare […]

Ripensare l’educazione

(Vincenzo Lumia) – Se è vero che viviamo tempi di una durezza particolare, segnati pesantemente dalla questione morale  e contraddistinti da gravi problemi di natura economica, sociale, politica… è pur vero che, proprio per la gravità della situazione, non possiamo limitarci ad assistere passivamente alla crisi in atto, subirla e, tutt’al più, lamentarci. In quanto […]

Generazioni al verde

( Vincenzo Lumia) – «La crisi in corso non si risolverà a brevi scadenze, né possiamo attendere soluzioni miracolistiche. Conosceremo ancora per molto tempo le contraddizioni di carattere socio-economico, le minacce del- la violenza e del terrorismo, la precarietà delle strutture pubbliche, la fatica di costruire l’Europa, i rischi per la pace internazionale, il dramma della fame nel mondo. […]