image_pdfimage_print

Proposta Educativa, N° 3/2019

Un patto educativo per il futuro

Pur di fronte ad un contesto contrassegnato da profonda aridità sul piano umano e culturale, l’educazione non può rinunciare al suo compito! Anzi, l’educazione diventa, ancora una volta, la sorgente d’acqua che può dare linfa al terreno, perché si generi una nuova consapevolezza per affrontare le complesse questioni che il mondo contemporaneo pone all’ordine del giorno. Siamo chiamati, come educatori, a prenderci cura dei processi educativi, perché il buon seme piantato nell’interiorità della persona possa essere coltivato e venir fuori (e-ducere), germogliare e portare frutti. Non possiamo essere esonerati dal compito di generare una progettualità che ha il suo fondamento nella speranza di un mondo migliore: ed è proprio questa speranza l’acqua viva che consente di sconfiggere la desertificazione delle coscienze.

A questa fatica sono chiamate tutte le istituzioni che, a diverso titolo, hanno il compito di assicurare la crescita della persona, la piena realizzazione di sé, nel rispetto della libertà, dell’autonomia, della coscienza personale, che è luogo della sintesi e della mediazione tra valori e scelte di vita.. D’altra parte, é la formazione che può riscattare l’esistenza dalla insignificanza, facendo scoprire un senso complessivo per cui valga la pena di vivere.

A questo compito siamo fortemente spronati dalla parola incalzante di Papa Francesco che continua a sorprenderci con i suoi interventi, fatti di gesti profetici e parole. Egli è consapevole che l’educazione delle nuove generazioni è la sfida e la scommessa più importante per i destini individuali e collettivi e, per questo, invita tutti ad un evento mondiale per il 14 maggio 2020 per ribadire insieme la necessità ormai inderogabile di “costruire il futuro del pianeta”, attraverso un “Patto educativo globale” (Cfr. “Messaggio del Santo Padre Francesco per il lancio del Patto Educativo”, 12 settembre 2019).

Editoriale

Indice

________________________________

Gli abbonati alla versione online o cartacea di  «Proposta Educativa» e gli aderenti al Mieac possono consultare il nuovo numero nella pagina  Rivista  di questo sito.

Dalla stessa pagina è possibile abbonarsi a “Proposta Educativa”  in versione online o in versione cartacea.

Nel primo caso – dopo aver effettuato la registrazione al sito e versata la quota di abbonamento – si potrà accedere alla sezione “Ultimi numeri”, dove sono contenuti in formato pdf i numeri di Proposta Educativa dell’annata in corso. Allo stesso tempo si potrà accedere all’ “Archivio numeri” delle diverse annate della rivista.

Chi effettuerà un abbonamento alla versione cartacea della rivista riceverà per posta una copia della rivista cartacea, presso l’indirizzo fornito all’atto dell’abbonamento e nello stesso tempo – dopo aver effettuato la registrazione al sito e versata la quota di abbonamento – potrà accedere alla sezione “Ultimi numeri” e all’ “Archivio numeri”.

Quote annuali di abbonamento:

rivista online: 5 euro

rivista cartacea 15 euro

Facebooktwittergoogle_plus

Stampa Articolo Stampa Articolo